Kuminda cerca volontari
10 ottobre 2015
0
Kuminda

A Kuminda come volon­ta­rio? Un appello dal festi­val del diritto al cibo che cerca volon­tari per la sua buona riuscita.

Dal 22 al 25 otto­bre 2015 atti­vati anche tu per dare una mano durante   :

  1. le atti­vità con le scuole: i volon­tari accom­pa­gne­ranno le classi attra­verso i per­corsi tema­tici pre­sta­bi­liti e le affian­che­ranno durante i work­shop pra­tici. Ogni classe che par­te­ci­perà avrà pre­ce­den­te­mente pre­no­tato le atti­vità da svol­gere e sarà accom­pa­gnata dagli inse­gnanti. Oltre alla ottiVolontari Kuminda in azione!ma cono­scenza di per­corsi e work­shop facenti parte del pro­getto scuole, è ovvia­mente richie­sta pazienza e pre­di­spo­si­zione nei rap­porti con i ragazzi.
  2. gli incon­tri /spettacoli: si svol­ge­ranno incon­tri, work­shop, con­ve­gni e spet­ta­coli che for­mano il “pro­gramma cul­tu­rale”. I volon­tari addetti a que­sta atti­vità, si assi­cu­re­ranno che  le sale  siano debi­ta­mente attrez­zate prima di ogni incon­tro, di acco­gliere i i par­te­ci­panti e di tenere i tempi per i rela­tori. È indi­spen­sa­bile avere un’ottima cono­scenza del pro­gramma cul­tu­rale di Kuminda, non­ché delle spe­ci­fi­che tec­ni­che richie­ste volta per volta.

Per cono­scere in det­ta­glio i modi e i tempi, è pre­vi­sto un incon­tro orga­niz­za­tivo il 13 Otto­bre ore 17.00 presso Forum Soli­da­rietà, Cen­tro Ser­vizi per il Volon­ta­riato, in Via Ban­dini 6 Parma. Se hai dei dubbi o vuoi avere mag­giori infor­ma­zioni:
Greta  Tel. 0521.228330  greta@kuminda.org

Donne in corsa, verso il benessere e la tutela dei diritti (2015)
Donne in corsa - verso il Benessere e la tutela dei Diritti (2015)Donne in corsa - verso il Benessere e la tutela dei Diritti (2015)

Domenica 11 ottobre corsa non competitiva con sette associazioni dalla parte delle donne.

Tutte e tutti con le scarpette ai piedi, domenica 11 ottobre per “Donne in Corsa… verso il ben-essere e la tutela dei diritti”, corsa non competitiva e camminata al femminile, ma aperta anche agli uomini.

Si parte da piazza Duomo alle 10, dove già dalle 9 sarà possibile iscriversi per chi non lo avesse già fatto sul sito www.donneincorsa.it. L’organizzazione è di Forum Solidarietà con sette associazioni dalla parte delle donne: ANDOS Parma, Centro Antiviolenza, Centro di Aiuto alla Vita, Casa della Giovane, Futura, Pozzo di Sicar e APE. 

Si corre per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della salute della donna, che non passa solo attraverso la cura del corpo ma anche attraverso la tutela dei suoi diritti. Si corre perché fare rete è importantissimo per un sostegno a 360°. Si corre perché è una metafora del lavoro delle associazioni, perennemente in corsa contro il tempo per aiutare tutte le donne che chiedono loro aiuto. 

Dopo il successo della prima edizione che ha coinvolto oltre 1200 donne e uomini di ogni età, Donne in Corsa torna a colorare Parma, attraversando le strade del centro e il Parco Ducale. La città ci regalerà cinque chilometri chiusi al traffico per correre, camminare o passeggiare, condividere una buona causa e trascorrere una mattina in compagnia.

La partecipazione è aperta a tutti e prevede un contributo di 8 euro, con pettorale e pacco gara, oppure 5 euro, per il solo pettorale. I bambini fino a 8 anni non pagano l’iscrizione ma hanno diritto al pettorale.  Con i fondi verranno finanziati progetti di solidarietà delle associazioni coinvolte, ovviamente al femminile.

Al termine della corsa, oltre a un piccolo punto ristoro, è prevista la premiazione delle prime tre classificate in ordine di arrivo e di tre gruppi: il più numeroso, il più anziano e il più originale. La giuria sarà composta dalle presidenti delle sette associazioni.

L’Assessorato allo sport del Comune di Parma co-organizza e patrocina l’iniziativa che è sostenuta da ERREA’, Fidenza Village, Consorzio Melinda, Conad Visconti e Parmalat. Si ringraziano CUS Parma per la consulenza tecnico-sportiva e SEIRS Croce Gialla per l’assistenza lungo il percorso e il presidio sanitario.

Maggiori informazioni sul sito www.donneincorsa.it o sulla pagina Facebook.

Volontari all’Informastranieri!
27 giugno 2014
2
informa-defart

Permessi di soggiorno, ricongiungimenti familiari, casa, scuola, cittadinanza: trasferirsi in un altro Paese può rivelarsi per alcuni aspetti un’esperienza complessa e densa di ostacoli.

Grazie a Mi Impegno a Parma, da oggi puoi contribuire anche tu a rendere questo processo più agevole e meno difficoltoso. Infatti, se sei un cittadino italiano o straniero, con una buona conoscenza del computer e della lingua italiana, puoi decidere di donare un po’ del tuo tempo per supportare gli operatori dell’Informastranieri nell’accoglienza al pubblico e nell’assistenza per la compilazione delle varie pratiche amministrative.

L’Informastranieri del Comune di Parma fornisce servizi di consulenza, orientamento e informazione sulle opportunità di inserimento e integrazione ai cittadini di tutte le nazionalità e alle Associazioni, agli Enti e alle Istituzioni che si occupano di immigrazione.

L’ufficio, sito in via Cecchi 3, è aperto dal lunedì al venerdì 8.30-12.00 e 14.00- 17.30 e il sabato 8.30-13.00.

Mi Impegno a Parma in piazza! Info Point fino al 22 dicembre
13 dicembre 2013
1
impegno Parma 12 dic 13-11

Hai voglia di scoprire qualcosa in più su MIIMPEGNOAPARMA?
Dal 12 al 22 dicembre ci trovi allo stand in Piazza Garibaldi.

Flavia, Monica, Marina, Cristiana, Roberto, Rina, Silvia e Michela saranno a tua disposizione dal lunedì al venerdì 17-19, sabato e domenica 10-14 e 15-19.

Per fare un albero ci vuole impegno: accendi di solidarietà il tuo Natale
11 dicembre 2013
1
NATALE PARMA

Quest’anno a Natale regala solidarietà e renderai più bella la tua città.

L’abete della piazza si illuminerà progressivamente in base alle donazioni dei parmigiani per la Campagna Parma facciamo squadra: i fondi raccolti saranno utilizzati per acquistare generi alimentari di prima necessità, a disposizione delle famiglie parmensi in difficoltà economica, presso gli Empori, i market solidali di Parma e Borgotaro, e le mense Caritas di Parma e Fidenza.

L’albero, arrivato a Parma nei giorni scorsi, è stato donato dalla Comunità montana di Asiago ed è stato allestito dal Comune di Parma, anche grazie alla collaborazione di Iren, Macrocoop e Il Parmense Trasporti.
La generosità dei parmigiani ha già permesso di raggiungere i 145 mila euro, ma l’obiettivo è di superare i 200 mila. Siamo al settanta per cento ma, per andare oltre, serve anche il tuo contributo.

Anche un piccolo contributo è importante perché Barilla, Chiesi e Fondazione Cassa di Risparmio lo moltiplicheranno per quattro, aggiungendo un euro per ogni euro raccolto dalla campagna.
Accendere la solidarietà è semplice. Nei sabati e domenica dall’8 al 22 dicembre, nello stand di piazza Garibaldi sarà possibile offrire il proprio contributo con bancomat e contanti. In alternativa, accedendo al sito www.parmafacciamosquadra.it si può scegliere la spesa da donare utilizzando la carta di credito. Infine, sono a disposizione il bollettino postale sul conto Forum Solidarietà IBAN IT94R 07601 12700 000056267321 o il bonifico sul conto corrente bancario, IBAN IT 89A 06230 12701 000036357478.
Tutte le donazioni sono fiscalmente deducibili/detraibili in base alla legge 80 del 14/5/2005.